Tra i fatti tristemente noti nelle pagine di cronaca dei giornali spiccano ogni giorno casi di malasanità, operazioni chirurgiche sbagliate, diagnosi superficiali, pazienti deceduti dopo essere stati abbandonati per ore, se non per giorni, nelle corsie di ospedali.
Chi riesce a sopravvivere comunque farà parte di chi dovrà continuare a lottare contro qualcosa che non si è voluta, ma della quale si è rimasti vittime.
Per non parlare degli incidenti sul lavoro e stradali, cose che non dovrebbero accadere, ma che invece purtroppo sono lì, dietro l'angolo, e solo chi rimane poi dovrà combattere contro la burocrazia.
Noi sappiamo benissimo che la vita di una persona, sia essa un genitore come un figlio come chiunque altro non ha prezzo, la vita è inestimabile, non le si può dare un valore, qualsiasi somma sarebbe sempre inferiore all'affetto che il nostro caro avrebbe potuto darci stando in vita. 
Molte volte, spesso, ci troviamo anche di fronte a chi l'ingiustizia, l'errore sanitario, lo porta sul proprio corpo, con patologie invalidanti che talvolta anche le commissioni mediche stentano a riconoscere come errore medico, concedendo un grado di invalidità inferiore a quello causato, beffa su beffa.

Abbiamo quindi deciso di tutelare chi si rispecchia in queste situazioni, offrendo le nostre competenze per aiutarvi ad ottenere il giusto risarcimento, che non farà tornare indietro il tempo, ma sicuramente ci aiuterà nel vedere in esso una piccolissima rivincita.

Mettiamo a vostra disposizione il consulto del nostro medico legale e dei nostri migliori avvocati al fine di valutare con la massima precisione la corretta procedibilità, onde evitare che si giunga a conclusioni talvolta troppo affrettate. Solo dopo questa dovuta e rigorosa preanalisi procederemo nella richiesta di risarcimento del danno. Teniamo a specificare che la valutazione del caso sarà totalmente gratuita, a prescindere dall'esito positivo o negativo che sia.

Ci occupiamo di errori relativi alle principali specializzazioni mediche :
 

 
RIVOLGITI A NOI ANCHE PER CHIEDERE IL RISARCIMENTO PER INCIDENTI STRADALI E SUL LAVORO